TTXGP EU / e-Power Spa Francorchamps: Il team Munch torna dominatore con la nuova 2.0 e Brannetti è secondo!

.
.
Il team Munch torna dominatore delle scene elettriche europee e lo fa grazie al debutto anticipato della sua nuova creatura TTE 2.0 assemblata in tempo record per la gara.
Il circuito leggendario di Spa Francorchamps è famoso per essere molto veloce e per questo è particolarmente adatto alle doti della TTE a scapito invece di quelle telaistiche della eCRP .
.
Cambia la rosa dei partecipanti : il team Zongshen(quinto nella finale mondiale) debutta nelle competizioni 2011 con 2 moto ( identiche nell’aspetto perché entrambi sono equipaggiate con motori Agni ma differiscono nella potenza delle batterie per l’ingresso alla Formula 75) , stesso discorso per il team Campus ma la moto invece apparentemente sembra identica a quella vista un anno fa , debutto assoluto nelle competizioni per il team Berix che ha elettrificato una CBR-600 con due motori brushed montati trasversalmente all’interno della moto , il resto della griglia è composto dalla nostra CRP-Racing seguita dal suo eterno rivale Munch team e dai team inglesi ARC EV e Agni Motors.
.
Cronaca della Gara.
Al palo autrice della pole parte la moto numero 49 di Matthias Himmelman seguita dalla sorprendente debuttante giapponese Zongshen numero 59 mentre terzo è il nostro Brannetti con la sua eCrp.
Partenza lampo per Mertens Stephane del team Campus Francorchamp che si issa in testa ,secondo Himmelmann e terza la numero 59 del team Zongshen mentre Brannetti alla prima curva è molto attardato e si trova in penultima posizione . La gloria del team Campus dura solamente mezzo giro, un guasto ad entrambe i motori Agni ,che hanno causato problemi alla squadra per tutto il week end, obbligano al ritiro Mertens, intanto nella posizione di testa si vede un arrembante Zongshen scrutata da molto vicino dalla moto numero 49 campione del mondo TTXGP , dietro inizia il recupero di Brannetti che si porta fino alla terza posizione.
Chi Fung Ho cede il passo prima ad Himmelmann e poi a Brannetti che incomincia ad inanellare giri interessanti ,quarta è la moto numero 77 del team Agni guidata da David Hallet mentre quinta a causa di un dritto al secondo giro ma prima della classe 75′ è la moto numero 48 del team ARC EV .
Al traguardo Himmelmann vince e Brannetti non molla il colpo con la seconda posizione , ottima la terza per il team Zongshen , quarta la Agni ufficiale di Hallet , quinta e prima della classe “Formula 75” la ARC EV di Welsh Richie mentre dopo il brutto incidente delle libere bagnate Tang Yu porta al secondo posto la sua Zongshen infine in ultima posizione la debuttante Berix .
.
Considerazioni.
.
Gli Agni perdono in entrambe le classi e ormai la rotture e i malfunzionamenti sono un male cronico per tutte le squadre che l’impiegano, ancora un ritiro causato dai brushed angloindiani stavolta è il team Campus che regista una doppia rottura in gara , inoltre al parco chiuso Brannetti ammette la gara in difesa imposta dai guai tecnici avuti in passato. Solo due moto in griglia non erano equipaggiate con i motori Agni o di tipologia brushed e sono risultate le vincitrici delle due classi e questo è un altro dato che fa riflettere.
.
Il team Munch dopo i problemi avuti a Silverstone è stato costretto in tempi record a far debuttare la nuova 2.0 che a detta dei tecnici è ancora incompleta e presenta dei problemi ai bassi regimi e 15 kg in più rispetto alla precedente versione ; seguiranno aggiornamenti al motore per fronteggiare queste problematiche . Nonostante i problemi in qualifica la nuova moto ha fatto registrare una velocità di punta prossima ai 215 km\h .
Munch TTE 2.0.
Osservando le foto si nota molto la somiglianza filosofica e anche costruttiva con la Mission R : con il motore spostato nella parte posteriore vicino alla sella del pilota dotato di contralbero basso a funzione portante, collegato alla parte anteriore tramite un telaio in traliccio che a sua volta avvolge il pacco batteria realizzato in carbonio . Il forcellone rimane monobraccio e gli schemi delle sospensioni sono molto simili a quelli adottati dalla moto americana .
.
Gallery Munch TTE 2.0 by Greenbugger.com :
.
Classifica al Traguardo :
.
1)- 49 – Himmelmann – Munch Racing – 0:12:27.726
2)- 44 – Brannetti – CRP Racing – 0:12:39.994
3) – 59 – Chi Fung – Zongshen – 0:12:45.047
4)- 77 – Hallet – Agni Motors – 0:13:01.197
TTX75 Classe —————————————-
5) – 48 – Welsh – ARC EV – 0:13:19.820
6) – 26 – Tang – Zongshen – 0:13:49.279
7) – 93 – Linden – Berix – 0:15:08.536
RIT – 47 – Mertens – Campus
.
Gallery by GreenBugger.com:
.
.
Gallery by Flickr Crp Group :
.
.
Video del giro Record di Himmelmann:
.
.
Video miglior giro in gara di Brannetti (da notare la scelta di una rapportatura molto lunga della CRP per fronteggiare la potenza della Munch).
.
.
sito ufficiale TTXGP:http://www.egrandprix.com/
.
sito ufficiale FIM e-Power : http://www.fim-live.com/
.
.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: