TTXGP EU Silverstone : Il Team CRP domina con una doppietta e la Munch va in fiamme!

.

.

Si rinnova il copione visto nel FIM e-Power di Schleiz ma questa volta a parti invertite , mentre nel round tedesco era stata la CRP a ritirarsi per via di un incendio al motore ora è invece il team Munch a dover fare i conti con un problema tecnico alle batterie che ha causato anch’esso delle fiamme con conseguente ritiro e investigazione da parte dei commissari di gara .
.
Fra i partecipanti si rivede il team ufficiale Agni che ha affidato una moto all’inglese David Hallett ( nel 2009 condusse la Man TTX sull’isola di Man) , dal Giappone si schiera il team Prozza (che ha partecipato al TT Zero di quest’anno), a completare lo schieramento il team ARC EV con la sua nuova moto (unica a non essere equipaggiata da motori Agni) e infine la nostra CRP-racing che per l’occasione ha schierato due moto con Battistini ad affiancare il veterano Brannetti.
.
Cronaca Gara.
.
Con il team Munch ritirato nelle prime libere la CRP ha avuto una grande occasione che prontamente non ha sprecato.
Al via scattano bene il nuovo concorrente Battistini e Yoshihiro Kishimoto team Prozza mentre attardato il vicecampione del mondo Alessandro Brannetti che decide di conservare energie e studiare gli avversari. Al terzo giro cambiano gli ordini in vetta e si delinea quello che poi avverrà alla bandiera a scacchi con Brannetti che supera il suo compagno di squadra e comincia a girare 2 secondi più veloce rispetto agli altri, calo di potenza per Yoshihiro che è costretto a cedere la terza posizione a Hallett team Agni. Al quinto giro si registra il ritiro della moto numero 14 del team Prozza causato dall’ennesima rottura di un motore Agni . Al traguardo transita per primo Brannetti con 20 secondi di vantaggio sul suo compagno di squadra Battistini , terzo il team Agni mentre quarto a completare lo schieramento è il team ARC EV.
.
Questione Affidabilità!
Non sono solo i motori Agni ad essere sotto la lente di ingrandimento per via della scarsa affidabilità (ancora un caso di rottura in gara stavolta ai danni del team Prozza) ma anche le batterie . Il team Munch è dovuto rientrare in Germania al termine delle prime libere e di fatto rinunciare alla gara dopo che un incendio proveniente dal pacco batterie ha arrestato la moto a pochi metri dal box ; lo scorso anno ebbero un inconveniente simile durante lo svolgimento di una gara nell’e-Power ma senza effetti “pirotecnici” e forse la ragione di questi problemi proviene dalla scelta tipologica delle batterie impiegate ; infatti da un recente video diffuso proprio dalla squadra è stato possibile vedere che il pacco batterie è composto da celle cilindriche ( simili a quelle impiegate per uso domestico) le quali essendo in maggior numero rispetto ad esempio a quelle prismatiche aumentano di fatto la percentuale di un possibile malfunzionamento , le celle poi sono disposte a pochi millimetri l’una dall’altra per risparmiare spazio quindi se anche solamente una di loro fosse difettosa può coinvolgerne altre se non tutte come è probabilmente accaduto alla squadra bianco e azzurra.
.
Classifica al Traguardo:
.

1) – 44 – Brannetti – CRP-Racing

2) – 78 – Battistini- CRP-Racing

3) – 77 – Hallett – Agni Racing

4) – 48 – Welsh – Arc EV

Rit. – 14- Kishimoto – Prozza

.

Gallery by Flickr Crp Group :

Video Alessandro Brannetti lap record:

.

.

sito ufficiale TTXGP:http://www.egrandprix.com/

.

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: