TTXGP\e-Power Laguna Seca: Mission Complete! Steve Rapp domina con la sua Mission R!

.
 
.

Steve Rapp dopo aver staccato degli incredibili crono nelle libere e nelle qualifiche in gara non si è smentito ed ha completato la sua Missione portando alla vittoria il suo gioiello canadese Mission R , dietro come pronosticato si sono formati due gruppi : il primo che ha visto prevalere ancora una volta all’ultima curva Michael Czysz con la sua E1PC sulla Lightning di Michael Barnes mentre il secondo, più battagliero che mai , ha visto la Brammo di Steve Atlas avere la meglio su un grande Alessandro Brannetti che con una eCRP tecnicamente inferiore rispetto alla concorrenza è riuscito a mettersi dietro la Munch di Matthias Himmelmann .

La cronaca.

Scatta bene subito Barnes con la Lightning e la Motoczysz di Czysz  , più prudente invece il capolista Steve Rapp con la Mission R. La Mission numero 17 prende il comando e inizia subito a forzare girando in 34 mentre Barnes prova con il suo fulmine giallo a stare dietro alla moto bianconera più tattico invece Michael Czysz che assiste da dietro , il duello per la quarta posizione vede la Munch di Himmelmann tentare la fuga sulla Brammo di Atlas e la eCrp di Brannetti dietro il duello per la settima posizione è fra Sheila Moreda con la seconda eCrp e Thad Wolff con la Electra. Steve Rapp come previsto impone un ritmo insostenibile a tutti gli altri gira costante in 33 basso 33 alto e rifila agli altri distacchi dell’ordine di 4-7 secondi al giro nel frattempo la Motoczysz numero 11 si riavvicina alla Lightning di Barnes , il duello per la quarta posizione si infiamma con Brannetti autore di un gran tempo 1.40.193 che gli vale anche il capofila del gruppo composto anche dalla Empulse di Atlas e dalla Munch di Himmelmann, La Mission R danza solitaria ormai verso la vittoria mentre la Lightning fatica a tenere il ritmo e viene raggiunta dalla Motoczysz , Brannetti prova a spingere per togliersi di dosso gli avversari che hanno più motore temendo una volata ma Atlas non molla e Himmelmann neppure. La Mission vince con un distacco abbissale quasi 40 secondi sulla Motoczysz che proprio come lo scorso anno brucia sul traguardo la Lightning ormai a corto di batteria , quarta la Brammo che supera all’ultimo un grande Brannetti che comunque riesce a mettersi dietro la Munch di Himmelmann , a seguire l’ottima prova di Thad Wolff e la sua bellissima quanto amatoriale Norton Electra che riesce a sopravvanzare Sheila Moreda con la CRP dietro di lei la prima TTX75 la Promoto di Ely Sheless, ultima la LGN di Marcelino Manzano mentre ritirata la K Squared Zero S.

Conclusioni &Futuro

Questa americana doveva essere la gara dell’anno e per una volta tutto è girato per il verso giusto con tutti i partecipanti che hanno dato il massimo fino al traguardo senza inconvenienti tecnici segno che oltre ad un grande incremento prestazionale c’è anche una maggiore di affidabilità della tecnologia che si sta evolvendo a ritmi imprevedibili. La Mission ha dominato tutto il week end stupendo tutti sin dal venerdì con una moto che dati alla mano sarebbe inferiore alla Motoczysz infatti lo stesso Michael Czysz ha ammesso un suo errore di superbia dichiarando che la prossima volta correrà un pilota professionista al suo posto, positiva la prova della Lightning che pur senza test alle spalle ha dimostrato di poter competere con le migliori anche se ancora una volta ha pagato l’inesperienza di Barnes nella gestione di gara l’americana più lenta è quarta cioè la Brammo ,fresca di un accordo con il TTXGP sulla fornitura della sua Empulse rr a 6 marce per il 2013, ha in parte deluso nelle prestazioni e non è mai stata nella partita dei primi mentre un capitolo a parte merita la nostra CRP e soprattutto il nostro Brannetti capace di sfornare in gara un 1.40.193 con una moto nettamente inferiore alla concorrenza crediamo che il “Ragazzo” si meriti un mezzo migliore per combattere per la vittoria e non per il quarto posto! ; non si possono attendere delle griglie più folte e conseguenti nuovi regolamenti a riguardo  per sperare di vincere!

Sviluppo = Per quanto riguarda lo sviluppo delle moto elettriche le dichiarazioni di Michael Barnes alfiere della Lightning riassumono quello che sta accadendo: 1 anno fa credevo che ci sarebbero voluti almeno 10 anni per raggiungere le prestazioni di una supersport , oggi credevo 5 anni poi sono sceso in pista e cavoli giriamo come una Supersport! Ovvio c’è ancora molto da fare ma quello che stupisce è che piccole case e in alcuni casi dei poco più che artigiani riescano ad ottenere queste prestazioni sapendo ogni qualvolta dove poter migliorare ulteriormente con l’adozione di nuove soluzioni come ad esempio integrare un cambio o un Kers sulla ruota anteriore senza contare quelli che saranno gli sviluppi futuri di componenti come i motori e le batterie.

Una curiosità = La Mission è l’unica moto del gruppo delle più competitive ha montare un motore ad induzione e l‘unica anche a montarlo nella zona sotto sella con un controalbero sottostante .

TTXGP&e-Power = La “love story” fra i due organizzatori deve continuare per il bene del motorsport elettrico ma il prossimo anno non basteranno una manciata di appuntamenti in comune per risollevare le sorti di una competizione in evidente declino ci vorrà di più . Un unico campionato di riferimento con un nominativo più mediatico e devoto al racing , oggi gli appassionati e non faticano a capire di quale delle due competizioni si tratta e soprattutto il perché ce ne siano due distinte , d’altra parte i numeri ci sono le squadre anche manca solo un organizzatore certo che riunisca le esigenze di tutti.

.

Classifica al traguardo: (Click Zoom!)

.

.

A Breve la MegaGallery di Laguna Seca!!!

.

sito ufficiale TTXGP:http://www.egrandprix.com/
.
sito ufficiale FIM e-Power : http://www.fim-live.com/
Annunci

4 Responses to TTXGP\e-Power Laguna Seca: Mission Complete! Steve Rapp domina con la sua Mission R!

  1. Gabriele ha detto:

    La eCRP 1.4 ha 52kw di picco, e 35kw circa in continua. La Mission dichiara almeno 115kw.
    Quindi la questione NON è essere “tecnicamente inferiori” ma solo appartenere a 2 classi di gara diverse.
    Avere meno cavalli NON significa avere un mezzo tecnicamente inferiore, ma solo che il motore ha meno potenza, cioè appartiene ad un’altra classe. La 125 NON é inferiore alla MotoGP, é un’altra classe di gara, a anche di budget. Le pere non sono inferiori alle mele, sono un’altro frutto.
    E Alessandro quindi NON merita un mezzo superiore, ma un campionato meglio organizzato, dove un maggior numero di iscritti professionali e affidabili consenta la creazione di più classi di gara, e non un’unica classe con dentro mele e pere.
    E merita, come noi, e tutte le aziende italiane che come noi si mettono in gioco cercando di creare qualcosa di nuovo, maggiore rispetto, supporto e competenza da parte dei media.
    Speriamo prima o poi che questo accada.
    Ricordiamo anche che la Mission, una moto bellissima, ha anche un budget non paragonabile agli altri (milioni contro migliaia), e in un paese con l’economia in stallo come l’italia questo fa una grande differenza…
    Inoltre ha obiettivi molto diversi… Hanno infatti fatto solo questa gara finora e non ne hanno confermate altre, per ora. Noi invece crediamo che sia una tecnologia da portare sulla strada, il prima possibile, e quindi teniamo in pari considerazione alla tecnica il costo, per ottenere comunque un prodotto commercializzabile, prima o poi, per i comuni mortali. Il costo delle batterie è ancora poco competitivo, come il loro peso, il che ci costringe a lavorare molto bene su tutto il resto. Per questo la eCRP risulta molto ben fatta nella parte della dinamica della moto e dell’handling, con un motore ancora un po’ meno potente ma comunque non male, e con un costo effettivo, nonostante sia un prototipo racing, quindi realizzato finora in pochissimi esemplari e “a mano”, nell’ordine dei 40-50 mila Euro, contro alcuni milioni spesi da altri. Per la stradale questa esperienza ci aiuterà molto… nonostante ci saranno tanti cambiamenti, tra cui il motore… Quindi vi aspettiamo ad EICMA il prossimo novembre, così ci direte se abbiamo preso la strada giusta, o meno!

    • motoelettriche ha detto:

      Attualmente i regolamenti TTXGP prevedono due classi TTX75 e Open . La prima prevede vincoli di potenza della batteria ma non di motore , la seconda non ha vincoli . Per entrambe le classi il limite di perso è fissato a 250 kg!
      La CRP fa parte delle seconda categoria cioè la Open avendo un pacco batterie più potente degli attuali 7.5 kw\h previsti come limite massimo nella TTX75.
      Se la Ducati costruisse una moto da 700 cc interpretando il regolamento Motogp odierno che prevede il limite a 800 cc non si parlerebbe di limiti regolamentari ma di limiti tecnici o al massimo di diverse scelte filosofiche !
      Da questo possiamo dedure che l’attuale gap fra CRP e le moto più competitive è tecnico e non regolamentare.
      Creare delle classi “virtuali” o sperare che in un futuro prossimo si creino categorie che calzino a pennello con la propria moto non è la ricetta giusta per vincere oggi ,del resto il risultato del recente confronto diretto ha parlato chiaro.
      Il motorsport elettrico sta attraversando una fase embrionale dove l’obbiettivo principale e fondamentale è concentrare tutte le forze provenienti da tutto il mondo al fine di creare una competizione solida e professionale ; l’attuale momento economico non giova alle competizioni con trascorsi decennali ,basti guardare le griglie di categorie blasonate come la MotoGP , figuriamoci alle emergenti come quella elettrica .
      Sappiamo che CRP e la nostra economia italiana hanno mezzi inferiori rispetto ad altre economie- squadre ma questo non ci può togliere la speranza di vederli primeggiare e soprattutto di vedere piloti come Brannetti , fra i più abili se non il più abile in pista anche a Laguna Seca ,ricevere l’esatto corrispettivo al proprio talento.
      Narrare ogni aspetto positivo o meno delle competizioni serve a sollecitare un organizzatore o in questo caso a spronare una squadra a migliorare spiace che questo venga confuso e erroneamente etichettato come con una mancanza di rispetto . Del resto il rispetto è una conseguenza alla considerazione e di considerazioni alla CRP come alle altre squadre italiane e non ne sono state date molte.

      • CRP Racing ha detto:

        A noi non sembra che il blog motoelettriche sia un sostenitore della CRP, anzi, ma forse questo è solo un fraintendimento.
        Ci sono alcune inesattezze nella sua analisi, e spieghiamo tecnicamente che le due categorie non sono caratterizzate dalla “potenza” della batteria, ma dalla “capacità totale” della stessa, e cioé dalla quantità di energia immagazzinabile a bordo. Come se ci fossero due MotoGP con due serbatoi differenti, in litri di benzina.
        Il FIM ePower invece non ha classi.
        Il TTXGP non è in grado tuttora di garantire un numero di partecipanti minimo ad ogni classe, proprio per le difficoltà nel trovare iscritti come abbiamo sottolineato prima, e tanto meno ce lo aveva garantito prima dell’inizio del campionato. Questo quindi ci ha costretto a fare una moto inizialmente pensata per la classe minore, modificata per poter essere un minimo competitiva anche con le altre della open. E avendo dato 4 secondi al record di MotoCzisz dello scorso anno a Laguna, benchè secondo lei non ci siano stati sviluppi, secondo noi è anche venuta bene.
        Quindi, ribadiamo, aspettiamo il giorno in cui un numero minimo sufficiente di iscritti professionali permettano un regolamento più equo e definito per tempo, cioé un campionato organizzato e certo, con un regolamento rilasciato di anno in anno (per l’anno seguente), per permettere a tutti I team di potersi preparare per tempo, e non fatto ad hoc per noi.
        Se poi crede che Alessandro abbia “diritto” ad una moto migliore, il suo commento mi sembra in ogni caso fuori luogo, visto che cercando di mettere in risalto lui, giustamente, mette in cattiva luce noi, ingiustamente.

        Infine, se crede che questo sia il modo giusto per supportare un’azienda italiana, mi sa che ci siamo persi qualcosa. E non abbiamo bisogno di sproni. Grazie.

  2. motoelettriche ha detto:

    motoelettricheblog non è un blog nato per sostenere CRP , il singolo team, organizzatore ecc… ma per sostenere la causa elettrica e tutti quelli che ne fanno parte CRP compresa, così come non è nato per spronare ed esaltare in stile calcistico quest’ultimi (e ci fa piacere che anche CRP non cerchi questo) ma per narrare dei fatti che si spera vengano tenuti in considerazione.
    Bisogna però ammette che l’imparzialità viene meno quando si tratta di team connazionali ma questo fra virgolette difetto oltreché evidente è conclamato.
    Per vostra stessa ammissione TTXGP così come la FIM con l’e-Power non è in grado di garantire un numero di partecipanti minimo ad ogni classe ; la domanda sul perché puntare nell’immediato o in un futuro molto prossimo su nuove categorie per essere competitivi sorge spontanea.
    Il blog ha scritto diversi post riguardanti le problematiche generate dalla mancata stesura preventiva di calendari e di regolamenti chiari e univoci ed è stata chiesta l’opinione a vari team fra cui anche CRP .
    Non crediamo che Alessandro Brannetti abbia il “diritto” ( anche perché non sappiamo come lo si acquisisca) di avere una moto migliore e che di conseguenza CRP abbia il “dovere” di dargliela come anche non crediamo che la eCrp sia una moto totalmente venuta male .
    Diversamente è innegabile che si sono “esaltate” le prestazioni del pilota italiano e se questo può comportare un minor risalto verso il team con il quale gareggia ce ne assumiamo il rischio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: