Terzo round Fim e-Power : Con un quarto posto finale la Betti moto conferma la sua leadership mondiale!

29 luglio 2010
.
.
Quella di Laguna Seca è stata una gara in difesa per il team dipinto dai colori della Energy Resources , contro gli squadroni americani che spendono milioni di euro era difficile se non impossibile vincere.
Il bottino finale parla di un quarto sesto posto ma quello che è importante è l’essere arrivati subito dietro Thijs de Ridder riducendo al minimo i punti persi , infatti sono 17 le lunghezze di vantaggio sul pilota Belga che, con due gare ancora da svolgersi, si possono ritenere buone ma di certo non lasciano dormire sugli allori la squadra; la concentrazione dovrà essere sempre al massimo anche in questi due ultimi appuntamenti.
Dal punto di vista tecnico invece sono stati raccolti dati questo week end sulla nuova elettronica che pare anche esser munita del famoso Kers (sistema di recupero dell’energia cinetica) il tutto in vista della futura nuova moto di nome “Volta”.
Un’interessante prova è avvenuta sabato in diretta su Canale 5 con l’ex pilota di livello mondiale e attuale commentatore delle telecronache Motogp Loris Reggiani, che ha guidato per tre giri la Torpedine numero 38 sempre seguito dal suo fido collaboratore Guido Meda.
Dalla prova è emersa la silenziosità della moto e degli importanti attestati di stima , da persone che la moto la vivono ogni giorno della loro vita , definendo l’elettrico il futuro delle competizioni.
.
Per qualsiasi altra informazione sito ufficiale Betti Moto : http://www.bettimoto.com
.
Gallery della gara e del test con Loris Reggiani :

.

.
Video della Gara:

.

Sito ufficiale FIM e-Power: http://www.fim-live.com/

.

Annunci

e-Power Laguna Seca : una gara spettacolo ! Vince la Motoczysz con un sorpasso all’ultimo giro ai danni della Lightning !

26 luglio 2010
.

.
Una gara spettacolare che ha visto le moto made in Usa fronteggiarsi a ritmi insostenibili per la concorrenza .
.
Cronaca della Gara:
Al via la Lightning è stata autrice di una partenza lampo , come del resto ci aveva abituato nelle sue altre apparizioni in pista, al termine del primo giro la “Fly Banana” aveva già un vantaggio dal primo avversario di 5 secondi . Girando sul passo del 1.45 alto e riuscendo al quinto giro ad abbassare il record della pista abbattendo per la prima volta il muro del 45′ in 1.44.928 la moto numero 80 porta a 10 secondi il vantaggio sulla Motoczysz che si difende facendo segnare solo, si fa per dire, un 1.45.682 . Dal sesto in giro in poi ha inizio il calo della Lightning che incomincia a girare molto più lentamente mentre la sua diretta rivale guidata da Michael Czysz migliora i suoi tempi riuscendo a diminuire il suo gap a 6.7 secondi , nel frattempo Thomas Betti passa Matthias Himmelmann su Munch racing per la quarta posizione.
Ultimo giro al cardiopalma con Michael Czysz che intravede una chance e si invola verso un giro della morte per recuperare i quasi 7 secondi che li dividono da Michael Barners .
Con un tempo strepitoso nuovo record della pista 1’44.496 la Motoczysz numero 3 riesce a conquistare la vittoria a poche curve dal termine ai danni di una desolata Lightning Motorcycle che gira in 1.52.430 .Terza la DR Moto di Thijs de Ridder e quarta la Betti Torpedine del capoclassifica Thomas Betti che conserva la sua leadership nel mondiale nel campionato piloti e anche in quello campionati costruttori .
.
Curiosità:
Questo Week end è stato molto duro per l’affidabilità delle componenti elettriche , a farne le spese sono stati diversi team fra cui Betti moto che ha dovuto usare il suo motore di scorta e la Epo-bike che al termine delle qualifiche si avviava verso un ritiro forzato a causa di una doppia rottura con motore e controller out.
Fortunatamente, come è avvenuto in altre occasioni , la solidarietà ha prevalso e due squadre KR17 e Lightning hanno prestato componenti alla squadra tedesca la quale, grazie a questi aiuti, è riuscita a installare il tutto in tempo per la gara.
Ancora una volta questo nuovo sport ci stupisce per la qualità e la solidarietà dei partecipanti ma ci dimostra anche che il margine di sviluppo futuro è assai ampio.
.
Classifica Finale FIM e-Power Mazda Raceway Laguna Seca

1. Michael Czysz (Motoczysz E1PC), 9 laps, 16:02.596
2. Michael Barnes (Lightning), -1.238 seconds
3. Thijs De Ridder (DR Motors), -36.649
4. Thomas Betti (Betti Moto Torpedine), -93.224
5. Matthias Himmelmann (Munch Team), -93.471
6. Luciano Betti (Betti Moto Torpedine), -1 lap
7. Christian Amendt (Epo-bike.de Honda), -2 laps
8. Ely Schless (Proto Moto), RIT

.

Risultati Pdf by FIM : Results

.
Gallery

.
sito ufficiale FIM e-Power : http://www.fim-live.com/
.
Motoczysz

Colpi di scena nel FIM e-Power di laguna Seca : La Brammo esce per un problema tecnico , e la Lightning entra!

24 luglio 2010

.

.

Questo week end i colpi di scena non mancano nel male e nel bene. Nel male perché La Brammo dal suo account Facebook ci fa apprendere la notizia del suo ritiro forzato causa problemi tecnici. Pare che sia stato un errore d‘imballaggio a causare il tutto e purtroppo non è possibile riparare il danno in tempo per la gara. La Brammo fa anche sapere che non è tutto finito e nei prossimi appuntamenti sportivi sarà presente !

Nel bene perché c’è l’ingresso all’ultimo momento della velocissima Lightning Motocycles , vincitrice degli ultimi appuntamenti del TTXGP North America , e con spiccate doti velocistiche e di accelerazione .

Quindi da un lato se ne va un concorrente molto forte e ambito dall’altro ne entra uno con le medesime caratteristiche.

Sarà interessante vedere il duello velocistico fra le due moto americane , la Motoczysz e appunto la Fly Banana (Lightning Motors).

Tempi delle prime Libere:

1. Michael Czysz (Motoczysz E1PC), 1:50.377
2. Michael Barnes (Lightning), 1:51.358
3. Thijs De Ridder (DR Motors), 1:52.266
4. Thomas Betti (Betti Moto Torpedine), 1:57.776
5. Christian Amendt (Epo-Bike.de Honda), 2:00.446
6. Mike Hannas (EGP), 2:02.368
7. Matthias Himmelmann (Munch Team), 2:04.725
8. Luciano Betti (Betti Moto Torpedine), 2:06.436
9. Kenyon Kluge (Zero S), 2:15.598
10. Ely Schless (Proto Moto), 2:19.207
11. Rainer Kopp (KR17 Electric Sport), 2:31.398
12. Aaron Gobert (Brammo Empulse), no time recorded.

sito ufficiale FIM e-Power : http://www.fim-live.com/

.


Motoczysz, I sorprendenti Video del Test a Portland

21 luglio 2010

.

.

Ecco a voi due sorprendenti video della Motoczysz impegnata nella sua prima prova su pista in vista del gran premio FIM e-Power di Laguna Seca .

Sorprendenti perché dai video si sente la moto che segue e filma la Motoczysz ,molto probabilmente una supersportiva a benzina dalla frizione sembra proprio una ducati , tirare le marce per cercare di sopravanzare la moto elettrica e il risultato è un silenziosissimo nulla da fare.
Questo video dimostra anche che gli interrogativi posti riguardo l‘agilità della nuova creatura di Micheal Czysz sono in parte smentiti , vedendo la moto districarsi molto bene fra le curve in sequenza del circuito di Portland.
Nonostante ciò Micheal non è stato soddisfatto dell’assetto della sua moto che verrà prontamente modificato in vista di Laguna Seca.
.

.

.

sito ufficiale Motoczysz : http://www.motoczysz.com/

.

sito ufficiale FIM e-Power : http://www.fim-live.com/



Roehr, Ecco le prime immagini della nuova elettrica made in Usa!

16 luglio 2010

.

.

.A conferma che sarà un’estate infuocata per le moto elettriche , dopo l’annuncio della nuova Brammo ecco subito spuntare la nuova Roehr .

Questa è la scheda tecnica definitiva ; da notare il peso davvero imponente 500 lb (circa 226.80 kg) della versione eSuperbike e 395 lb (circa 179.17 kg) della versione eSupersport il tutto a fronte di una lunghezza che supera di gran lunga i 2 metri (dato il telaio della hyosung) .

Scheda tecnica Modelli eSuperbike e eSupersport:

ROEHR eSuperbike e (RR Version)

Trasmissione:

Due Motori asincroni AC Twin
Potenza complessiva : 96HP

Rapporti : mono marcia fisso

Batterie:
cilindriche LiFePO4
Capacità: 7,7 Kw / h
96 Volt / 80Ah
800 ampere (continua)
1200 ampere (max)

Battery Management System (Bms):
LVC, HVC, il bilanciamento Shunt
Caricatore da  6 amp compreso

Telaio:
Telaio in acciaio a doppio trave con longherone integrato
motore e batteria nella sottostruttura apposita.                                                                                                Lunghezza :2080 mm                                                                          Altezza sella : 89mm
Passo: 1490 mm

Sospensione:
Fronte:
Anteriore : 41 millimetri forcella rovesciata (43mm Ohlins rovesciata) versione RR
Posteriore:
Monoammortizzatore Ohlins con leveraggio

Ruote:
Fronte:
3,0 x 17 6 alluminio parlato (3,5 x 17 leggeri) versione RR
Posteriore:
4,5 x 17 6 alluminio parlato (6,0 x 17 leggeri) versione RR

Freni:
2 x 300mm dischi (2 x 320mm per RR)
2 x 4 pistoncini Brembo anteriore (2 x 4 pistoni radiali) versione RR

Gomme:
120/70/17 anteriore (120/70/17) versione RR
170/60/17 posteriore (180/55/17) versione RR

Peso complessivo:
500 libbre (circa 226.80 kg).

Range:
100 miglia (circa 160.93 km)  nel ciclo urbano
75 miglia (120.7 km)  nel ciclo combinato

Nota: la portata effettiva varia in funzione della velocità, il carico e le condizioni del terreno.

Prezzo franco concessionario:
27.595 $ (21220,555 €)  , versione RR 34.495 $ (26526,655 €)

eSupersport

Trasmissione:
Unico motore AC a induzione
Potenza : 48 CV
Rapporti : mono marcia fisso

Batterie:
Cilindriche LiFePO4
Capacità: 5,8 Kw / h
96 Volt / 60Ah
600 ampere (continua)
900 ampere (max)

Battery Management System (Bms):
LVC, HVC, il bilanciamento Shunt
Compreso caricabatteria da 15 amp

Telaio:                                                                                                   Telaio in acciaio a doppio trave con longherone integrato
motore e batteria nella sottostruttura apposita.                                                                                                Lunghezza :2080 mm                                                                                                                                          Altezza sella : 89mm
Passo: 1490 mm

Sospensione:
Fronte:
41 millimetri forcella anteriore rovesciata
Posteriore:
monoammortizzatore con leveraggio

Ruote:
Fronte:
3,0 x 17 6 alluminio ha parlato
Posteriore:
4.0 x 17 6 alluminio ha parlato

Freni:
2 x 300mm dischi
pinze anteriori a 2 x 2 pistoncini

Gomme:
110/70/17 anteriore
150/60/17 posteriore

Peso complessivo:
£ 395(circa 179.17 kg)  .

Range:
80 miglia (128.75 km) nel ciclo urbano
60 miglia(circa 96.56 km) nel ciclo combinato
Nota: la portata effettiva varia a seconda della velocità, il carico e le condizioni del terreno.

Prezzo franco concessionario:

16.965 $ (13046,085 €)

.

Gallery della nuova Roehr:

.

Sito ufficiale Roehr : http://www.roehrmotorcycles.com/

.


Brammo a Laguna Seca ma con un team privato!

15 luglio 2010

.

.

Con un comunicato diramato dalla ESX Motorsports , azienda americana del Motorsport , si evince che la Brammo sarà presente al gran premio RedBull di Laguna Seca nel FIM e-Power ma gestita in forma privata da quest’ultima.

L’accordo è stato preso in seguito ad una partnership commerciale sulla distribuzione del modello commerciale della Brammo, la Enertia , con la stessa ESX Motorsports che distribuirà nelle strade di Los Angeles le moto verdi marchiate con il logo del toro.

La esx sfrutterà questo palcoscenico sportivo per divulgare la notizia di questa partnership .Alcune indiscrezioni , stavolta provenienti dalla nostra penisola, davano per certa la Brammo a Imola in occasione del FIM e-power in contemporanea con il mondiale SBK , ma a quanto pare la stessa casa madre, almeno per quest’anno, non ha interesse nelle competizioni . La esx che porterà in pista le TTR a Laguna Seca non potrà senza dubbio trarre vantaggi mediatici da un evento che si svolge oltre il continente americano in cui è circoscritto il loro accordo di commercializzazione ; quindi in sostanza è molto probabile che questa indiscrezione purtroppo non si concretizzi.

Per certa una buona notizia l’abbiamo : la Brammo , seppur non in forma ufficiale e senza evoluzioni rispetto al modello apparso al TT 09′sarà al via del FIM e-Power di Laguna Seca assieme a quasi tutti i team più blasonati come: La vincitrice del TT 2010 Motoczysz , l’italianissima plurititolata Betti Moto , e uno dei riferimenti delle moto elettriche come Agni Motors.

Comunicato stampa ESX Motorsports : http://www.esxmotorsports.com/info/?id=6319

.

Sito ufficiale FIM e-Power : http://www.fim-live.com/
.

TTXGP UK , prima gara del TTXGP UK a Snetterton . Fra i due litiganti la Tork India gode!

13 luglio 2010
.

.

Domenica in concomitanza con la terza tappa del campionato americano TTXGP si è svolto il primo appuntamento del campionato nazionale UK anch’esso valido per le previste finali mondiali.
Molte squadre partecipanti ma poche novità tecniche in campo , con le motorizzazioni anglo indiane della Agni a farne da padrone.
Le qualifiche sono state un dominio dello squadrone Agni che è riuscito ha fissare il record ufficioso per questa categoria in 1:24.90 con Jenny TinMouth e ha completare la prima fila con Rob Moon. In mezzo alle due moto del team Agni si è fissata a sorpresa un’altra squadra indiana , la Tork India di Jim Lovell ( già vista al tt 09′) che forte delle sue velocità e passo gara notevoli promette battaglia per la gara , quarta la prima delle due Mavizen sullo schieramento del team Electric Hussar e quinta la deludente ManTTx Racing che dopo il terzo posto al TT 2010 ci si aspettava decisamente di più.
La gara è stata senza dubbio la più spettacolare fra le competizioni elettriche viste sino ad ora ; con duelli per le prime posizioni che si sono protesi fino alle ultime battute.
Le moto del team Agni sono scattate subito veloci issandosi in testaseguite da un guardingo e più conservativo Jim Lovell su Tork India che sfruttando una velocità e una leggerezza del veicolo maggiore rispetto alle moto del team Agni a metà gara passa all’attacco e riuscendo incredibilmente a distanziare con un tempo record 1:27.60 le moto del team ufficiale Agni , quest’ultime lottano fra di loro fino alle ultime curve per contendersi la seconda posizione andata per un soffio a Rob Moon .
.
Considerazioni Tecniche & Logistiche:
Chapeaux per i motori Agni che hanno quasi del tutto monopolizzato lo schieramento ; lo stesso non si può dire per il team ufficiale Agni che dapprima diserta il campionato americano di cui era in lotta per la vittoria e poi si fa divorare in gara nel campionato Uk da una squadra privata dotata di budget e componentistiche inferiori come la Tork India .
Il team Agni acclamato solo un anno fa per le sue scelte tecniche di cui non ultima quella telaistica è stato battuto nuovamente ma questa volta non da una moto che aveva più potenza o raffinatezza, come la Lightining e la Motoczysz, ma da una moto più leggera e meno raffinata , con un telaio senza dubbio meno raffinato rispetto a quello di una Gsx ma più leggero e quindi più competitivo.
Questi episodi comportano una profonda riflessione in casa Agni e anche per tutti i costruttori di Moto elettriche ,nella scelta della filosofia costruttiva più competitiva.
.
Classifica della Gara di Snetterton
1) 65, Jim Lovell — Tork India………………..14:57.31……1:27.60….78.31
2) 69, Rob Moon — Team Agni………………15:03.44……1:27.84….77.78
3) 77, Jenny Tinmouth — Team Agni……….15:04.44……1:28.57….77.70
4) 68, Pete Ward — Electric Hussar………..15:14.34……1:28.62….76.86
5) 63, James McBride — ManTTX Racing….15:47.20……1:30.75….74.19
6) 62, Adam Palferman — Kingston Uni…….16.29.84……1:33.23….70.99
7) 61, Annie Seel — Morris Motorcycle……..16:03.50……1.41.99….65.64
8 ) 66, Harry Hardi — LiFeBATT/Kingston…..15:00.22……1:49.02….62.45
9) 64 Russell license — MRB racing ritirato giro 7
.
Gallery by TTXGP:
.
.
Sito ufficiale TTXGP: http://www.egrandprix.com/
.