Moto elettriche? Performanti, ecologiche e da oggi anche convenienti.

28 febbraio 2013

2012-brammo-empulse-r-confused-troy-47

.

Da anni ormai si fa un gran parlare di nuove tecnologie , risparmio e rispetto dell’ambiente ; da oggi tutto questo è possibile ma pochi lo sanno, grazie all’estro e l’impegno di piccole case, unito al sistema d‘incentivi messo in atto dalle istituzioni e compagnie assicurative.

Abbiamo parlato dei modelli di moto elettriche che entreranno in commercio quest’anno ed i cambiamenti che potrebbero generare alla mobilità ; un automobilista/motociclista italiano in media compie circa 60 km al giorno , moto come Brammo , Zero motorcycles e la nostra CRP hanno autonomie in alcuni casi anche doppie all’esigenza media. Se l’autonomia , soprattutto in città può bastare ed avanzare e non costituisce un serio problema , il prezzo iniziale ,maggiore rispetto alle cugine a benzina, può essere un ostacolo ma i costi totali di un veicolo non dipendo esclusivamente da quest’ultimo fattore . L’esiguo costo di una ricarica completa (circa 2 € ) unito agli ecoincentivi ,sgravi fiscali ,assicurativi , mobilità ed accesso agevolate (le moto elettriche possono accedere gratis alle ZTL ,godono in molte città della sosta e ricarica gratuita) e manutenzione del mezzo fortemente ridotta ,possono ribaltare la situazione in pochi anni rendendo le moto elettriche più convenienti rispetto a qualsiasi altro mezzo in circolazione. Ecco nel dettaglio come ;

Le moto elettriche sono più convenienti, basta aspettare un po’!

In Italia gli incentivi statali 2013 prevedono un bonus per chiunque acquisti mezzi elettrici fino a 5.000 € , la manutenzione delle moto elettriche , esclusa quella ordinaria comune a tutti i veicoli , è praticamente inesistente , basti pensare che un motore elettrico può durare milioni di km con efficienza al 95% .

Le aziende leader nel settore come Brammo e Zero Motorcycles hanno dotato le loro moto elettriche di sistemi diagnostici capaci di rilevare le eventuali anomalie e trasmetterle direttamente alla sede centrale , niente più meccanico quindi .

Scordatevi pure del meccanico ci penseranno una penna USB o un App sul vostro smartphone.

brammoJumpDrivezero-motorcycle-mobile-application-01

(foto della chiave usb brammo e l’app della Zero motorcycles che fornisce la diagnostica in  tempo reale sul proprio smartphone con possibilità di modificare molti parametri.)

 Leassicurazioni per moto elettriche sono molto più vantaggiose rispetto a quelle dei classici ciclomotori a benzina. Infatti il premio RCA di una moto elettrica ha un costo inferiore del 50%. Tale riduzione viene automaticamente applicata rivolgendosi direttamente alla compagnia assicurativa scelta, alla quale va semplicemente presentata copia del libretto della moto elettrica. A regolamentare questa agevolazione è un decreto legislativo degli anni ’90 che ha avuto però effettiva applicazione soltanto a partire dall’anno 2002.

.

 Foto by motorcycle.com 

 

Annunci

Grazie a tutti buon 2013 elettrico!

30 dicembre 2012

Me ultimo electric 2013

Il rapporto annuale delle visite al blog.

Nonostante un maggiore impegno di Motoelettricheblog verso i social network Facebook e Twitter per la divulgazione di notizie, le visite sono aumentate (+1000) .

Tutto il mondo ci segue , qui i risultati:

Statistiche visite anno 2012.

Grazie e buon anno elettrico a tutti!

.


In linea la nuova Gallery con oltre 1800 foto!

19 settembre 2012

.

Immagine

.

Da poche ore motoelettricheblog ha inaugurato la nuova gallery che raccoglie oltre 1800 immagini di tutti i team del circus elettrico a due ruote e le proposte commerciali più interessanti!

Visita anche tu la nuova gallery basterà cliccare sull’apposito pulsante “Gallery” sulla barra di controllo oppure visitandoci sulla pagina facebook .

.
Twitter : @motoelettriche

Skype : motoelettriche

Facebook :  http://www.facebook.com/motoelettricheblog

.

.


TT Zero , Nelle Prime Libere Agni Motors vs Motoczysz!

6 giugno 2010
.
.
Prime Libere per il TT Zero, gli occhi erano tutti puntati sulle nuove Agni Motors e Motoczysz , e infatti sono state loro due a dominare queste prime prove , la prima eguagliando di fatto il primato ,ottenuto vincendo lo scorso anno ,con una velocità media di 84,875 mph (135.18 km/h ), mentre la seconda ha stupito tuttiai tre (4 in totale) passaggi cronometrati, incrementando sempre la media sul giro ,sino a sfiorare la fatidica soglia dei 100 mph con una media al terzo passaggio di 99,520 mph159.33 km\h) , purtroppo l’ennesimo inconveniente tecnico incorso sulla moto americana a rallentato la sua corsa e ha fatto precipitare la media sul giro a 74,668 mph (119.09 km\h) .
Michael Czysz ha rasserenato i fans , dichiarando che l’inconveniente è dovuto ad un calcolo errato e successiva errata comunicazione al pilota , che ha spinto troppo in alcuni tratti ,di fatto rimanendo senza la carica necessaria a terminare il giro.
Vedremo se nelle prossime prove queste due squadre sfoggeranno i loro Jolly per acciuffare i 10.000 £ in palio .
Le Squadre partecipanti quest’anno sono 10 : Oltre come abbiamo già detto la californiana Motoczysz , L’angloindiana Agni Motors con due piloti , la tedesca ManTTx Racing , l’austriaca HTBLAUVA – XX Project , il team SERT (in Swedish Racing Team Electric) di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi e le due università di Brunel squadre e Kingston .
.
I Piloti sono i seguenti : Mark Miller, Jenny Tinmouth, George Spence, Rob Barber, Loicht Martin, Paul Owen, James McBride, Mark Buckley, Chris Palmer e Shaun Gilbertson.
.
Video by AmadeusPhotography.com
.
.
.
.
“Le prossime libere si terranno Lunedì 7 giugno e la gara è prevista per mercoledì 9 Giugno”
.

.
Foto by Asphalt and Rubber
.

sito ufficiale IOM TT Zero : http://www.iomtt.com/